Si chiude la prima giornata degli Europei Master di Londra: altre dodici medaglie arrivano nella prova degli 800 stile libero, che hanno visto al via 112 italiani, insieme a due nuovi primati continentali e uno nazionale (*).

Insieme alla prova di apertura dei 200 misti (leggi QUI) il bottino azzurro sale a quota 25 medaglie complessive (11 ori, 6 argenti e 8 bronzi).

Le prove femminili in Pool 1 sono terminate alle 18.30 (ora locale) mentre quelle maschili in Pool 2 intorno alle 19.45.

Più ricco il programma di domani che vedrà quindi una maggiore affluenza di atleti che metteranno ulteriormente alla prova l’organizzazione:

  • Pool1 (uomini): 200 sl, 50 ra, 100 fa + staffette 4×50 sl U/D
  • Pool2 (donne): 200 sl, 50 ra, 100 fa

(*) errata corrige: il record europeo M40 di Samuele Pampana è anche WR

Ori

Argenti

Bronzi

Con le 7 medaglie d’oro italiane arrivano due record europei: Cristina Tarantino (CC Aniene) non ha rivalinelle M60 e nella sua lotta contro il cronometro migliora il precedente primato che già le apparteneva (11:10.84 del 2015) scendendo sotto gli 11 minuti e chiudendo in 10:58.81.
Il secondo europeo arriva da Samuele Pampana (Nuotopiù) che domina gli M40 con il miglior crono assoluto di 8:36.41 spodestando l’8:44.89 dello spagnolo Daniel Serra e in Italia l’8:52.16 di Piovesan. (*)

(*) errata corrige: Samuele Pampana record mondiale (prec. 8:37.81 USA Alex Kostich)

Una medaglia del metallo più pregiato arriva grazie alla M50 Jane Ann Hoag (Natatio master team) che stabilisce anche il nuovo primato italiano con 10:03.13 sottraendolo alla Tarantino che nel 2005 aveva chiuso in 10:14.15.
In campo maschile Alessandro Gesini (Nuotatori Milanesi) si aggiudica gli M50 con il crono di 9:15.86 e una decina secondi di distacco dal rivale più vicino, vittoria di misura invece per Nicola Nisato (Nuotatori veneziani) negli M35 con 8:43.49 che distacca di circa un secondo lo svizzero Baillod.

Tre italiani nelle prime cinque posizioni degli M30 che registrano la vittoria delprimatista italiano Yuri Gotti (AICS Aquarè Mafeco) con 8:39.53, ai pedi del podio Lorenzo Giovannini (Nuotopiù Academy) e Giovanni Brazzale (Nuoto Sud Milano) con 9:13.98 e 9:17.09.
Altri due italiani sul podio M25: Federico Filosi (Pol. Univ. Foro italico) è oro in 8:45.40 mentre Marco Urbani della Sportiva nuoto Grosseto è bronzo in 8:51.81.

Il giro del mondo fra i Trials in vasca

Pronti per un giro del mondo in pochi minuti? Non serve nemmeno una mongolfiera, ci basta buttarci a capofitto tra i risultati dei Trials sparsi negli angoli più opposti del mondo! Dopo quanto visto in Russia e Giappone altri atleti in questi giorni hanno coronato il...

Europei 2021 | I 48 nuotatori convocati per Budapest

Saranno 48 i nuotatori - 21 donne e 27 uomini -  che rappresenteranno l'Italia ai prossimi Campionati Europei che si disputeranno dal 17 al 23 maggio di Budapest. Il Direttore tecnico Cesare Butini, in accordo con la Direzione Tecnica delle Squadre Nazionali, ha...

Fatti di nuoto weekly: Best in the World

Buon mercoledì a tutti e bentornati su Fatti di nuoto weekly. Questa settimana parliamo non di uno, non di due, ma di ben tre BEST IN THE WORLD. Partiamo da quello ufficiale, il migliore di tutti i tempi.IAN THORPE Chi aveva pensato (giustamente) a Phelps non ha...

Zona Mista, il DS della Nuotatori Salvetti: “i Centri Sportivi vogliono lavorare”

​Domenico Acerenza con la sua riflessione verso gli impianti sportivi e i gestori ci ha fornito il collegamento perfetto, per introdurre la chiacchierata che abbiamo avuto il piacere di condividere con il Direttore Sportivo di una piscina romana, la Polisportiva...

TYR Pro Series #3 | A Mission Viejo ottima Ledecky, Dressel “in progress”

Il nuoto USA passa da Mission Viejo, California, per la tappa di aprile delle TYR Pro Swim Series 2021. Visto l’avvicinarsi del periodo più importante dell’anno, quello che porterà ai Trials e di conseguenza alle Olimpiadi, molti dei top swimmer americani si sono...

Trials Giappone, a Tokyo le sfide per le Olimpiadi di casa

Immaginatevi di essere tra gli atleti più forti del mondo e di poter disputare le Olimpiadi proprio a casa vostra. Una combinazione perfetta, che per i bimbi giapponesi non capitava dal 1964. Arriva però una pandemia mondiale che rinvia tutto di un anno. Resti tra i...

A Kazan Trials di Stato scoppiettanti per i nuotatori russi

Aprile dolce dormire… in qualche caso forse, non certo nel mondo del nuoto! Nel giro di una settimana come l’esplosione della primavera si sono prolificate manifestazioni in tutto il mondo, una dopo l’altra, tante da toglierci il fiato e darci una bella scorpacciata...

Aqua Sphere ‘una lente per ogni occasione’ con Kayenne

Che tu sia un nuotatore di acque libere o di piscina, sai benissimo quanto sia importante la scelta dell'occhialino giusto. Non solo per la forma anatomica che si deve adattare al tuo viso, per le possibili personalizzazioni dalla misura dell'elastico al "ponte sul...

Training Lab, l’Analisi Tecnica degli Assoluti 2021

Con un anno di ritardo si è arrivati finalmente ad affrontare i tanto attesi Assoluti primaverili validi come qualificazione olimpica. A dire la verità, considerando il posticipo di un anno dell’evento finale e i criteri fissati dalla FIN lo scorso settembre 2019,...

Da Livigno a Siracusa per i collegiali pre-Europei di Budapest

Il prossimo evento internazionale per la Nazionale, che porta verso le Olimpiadi di Tokyo, sono i Campionati Europei di Budapest in programma dal 17 al 23 maggio prossimi. In attesa della formalizzazione ufficiale della Nazionale, oltre ai qualificati dei Campionati...

Nella categoria M30 al femminile Martina Benetton (Natatorium Treviso) conquista l’argento in 9:56.58 mentre Eleonora Pumilia (Pol. Mimmo Ferrito) sfiora il podio per meno di un secondo chiudendo in 9:59.02, buon sesto posto per Valeria Marmo del NC Torino che completa la prova in 10:09.14.
Altre due azzurre sul podio nelle M25 con Mariapia Longobardi (CUS Bari) all’argento in 9:34.96 e Martina Guareschi (AICS Aquarè Mafeco) bronzo in 9:38.57 alle spalle della inarrivabile inglese Thornthon con 9:03.24.

Due veterani delle lunghe distanze conquistano il gradino più basso del podio: Salvatore Deiana (Rapallo nuoto) negli M70 chiude in 12:10.53 e Giuseppe Billotta (CN Bastia) negli M80 termina in 14:41.59.

Concludiamo tirando le somme di questa specialità: 24 No Time (10D+14U), 16 assenti, 6 squalifiche e ben 7 atleti che non hanno portato a termine la prova.

Appuntamento a domani per il riscaldamento dell seconda giornata ore 6.30… puntuali!

 

Share and Enjoy !

0Shares
0