Select Page

Scintille dai Trials USA: Phelps c’è, Grevers a casa

Scintille dai Trials USA: Phelps c’è, Grevers a casa

Mentre l’uragano Katie viaggia liscio verso la qualificazione, grosse sorprese continuano ad arrivare dai favoriti. Se ieri avevamo dei dubbi sulla 4×200 maschile americana con un Phelps che si risparmia per i 200 farfalla e un Lochte in affanno, beh, oggi ci siamo dovuti ricredere!

Nei 100 dorso a casa i campioni olimpici della specialità Grevers, Coughlin e Franklin, largo ai giovani! Nella rana femminile si conferma la King, Rūta e Yuliya – se ri-abilitata –  siete avvisate!

Questo e altro nel terzo giorno degli U.S. Olympic Team Trials di Omaha.

200 stile uomini, prestazioni da paura e da chi non ti aspetti! Lochte fuori e tempi vicinissimi con una 4x200 che, ebbene si, punta decisa all’oro di Rio.
1’45.66 Townley Haas, 1’45.67 Conor Dwyer, 1’45.77 Jack Conger, e pure il terzo sarebbe da medaglia, ma fará ‘solo’ la staffetta! Ryan Lochte finisce quarto in 1’46.62 con una chiusura da 28″ che lo ha di fatto escluso, come nei 400 misti dalla qualificazione olimpica. Sembra essere arrivato ai Trials un po’ troppo pesante, nel passato era talmente netta la sua supremazia che se lo poteva permettere, ora l’anagrafica non perdona e si trova a duellare con chi ha 5/10 anni meno di lui… e si sente!

100 dorso donne, Franklin e Coughlin fanno ciao-ciao a Rio. Le due ex campionesse olimpiche della distanza chiudono la finale nelle ultime due posizioni e rovinosamente sopra il minuto (1’00.24 e 1’00.48). Qualificate Olivia Smoliga vincente in 59.02 e Kathleen Baker con 59.29, l’altra giovane Amy Bilquist si migliora fino a 59.37, ma non abbastanza per agguantare il pass.

100 dorso uomini, era nell’aria ma abbiamo atteso il riscontro del cronometro: un altro oro olimpico fuori dai giochi. Grevers molla il colpo e chiude terzo in 52.76, fatto fuori dal coetaneo David Plummer in 52.28 e soprattutto dal 21enne Ryan Murphy che vince in 52.26. Ottimo crono anche per Jacob Pebley quarto in 52.95.

100 rana donne, c’è una nuova regina: Lilly King vince e si conferma con il miglior tempo mondiale dell’anno 1’05.20, terza americana più veloce di sempre (davanti a lei solo Hardy 1’04.45 e Soni 1’04.84). La lotta per Rio la vince anche Katie Meili seconda in 1’06.07, mentre Molly Hannis con 1’06.65 rimane a casa: la dura legge dei trials. Fuori l’ennesimo oro olimpico, anche se di staffetta, Jessica Hardy sesta in 1’07.73.

#Settecolli2018 Giorno 2 – CusinatoPower, Blume ancora regina dello stile veloce

La seconda giornata del Settecolli ci restituisce segnali positivi dalla squadra azzurra, su tutti il 4'34" di Ilaria Cusinato nei 400 misti con tanto di lacrime di gioia all'arrivo. Ma anche il buon 800 stile libero di Gregorio Paltrinieri proprio sul finire di...
Read More

#Settecolli2018 Giorno 1 – Scalia e Burdisso protagonisti, le star incantano il Foro Italico

La prima giornata del Settecolli, nella sua edizione numero 55, è andata in archivio: dall'acclamatissimo Adam Peaty, ai giovani italiani in forma smagliante, passando per prestazioni interessanti ad un mese e poco più dall'appuntamento più importante della stagione....
Read More

Internazionali d’Italia, tutto pronto per il 55° Trofeo Internazionale Sette Colli

Gli Internazionali d’Italia infiammeranno il week end romano riportando il grande nuoto in Italia dopo la consueta tappa di inizio primavera con il Trofeo Città di Milano. Se la città meneghina ha ospitato grandi campioni anche nell’edizione di quest’anno, la Capitale...
Read More

ciao Emanuele…

Un grave lutto ha colpito la Redazione di Corsia4. Una perdita che non ci permette di guardare avanti, di continuare a coltivare questo progetto che con tanta passione proprio Emanuele aveva fatto nascere insieme a noi. Un team, una cerchia di amici con la stessa...
Read More

TYR Pro Swim Series: a Indianapolis è Ledecky show

Quarto appuntamento stagionale per le TYR Pro Swim Series direttamente da Indianapolis. Dopo l’ultima tappa di Mesa (leggi il REPORT) dove i big americani ancora sonnecchiavano o erano addirittura assenti, Indianapolis regala probabilmente la miglior tappa del neonato...
Read More

Swim Stats, Il Re della Piscina

Chi è il più forte atleta nella storia dei 100 metri stile libero? Come nell’atletica i 100 metri piani, così nel nuoto i 100 metri stile libero sono da sempre considerati la “Gara Regina” di tutto il programma. Se escludiamo l’edizione del 1900 e quella del 1904...
Read More

Speciale MasterS, 18° Memorial Bettiol il raduno dei nuotatori

  Data: 18/19 maggio 2018 Sede: Treviso – Piscina del circolo natatorio comunale Vasca: 50 metri – 8 corsie Organizzazione: Natatorium Treviso [ranking_table_single 1st_name="Acquaviva 2001" 1st_country="VEN" 1st_time="67:251:26" 2nd_name="Nuotatori Padovani"...
Read More

Open Water FINA World Series: quanto sono azzurre queste Seychelles!

Azzurre, e cristalline, le acque dell’Oceano Indiano che baciano questo arcipelago paradisiaco, sebbene gli alisei in forza abbiano portato qualche temporale burrascoso sul campo gara di Beau Vallon. Azzurre, e anche prepotentemente tricolori, queste World Series...
Read More

Glasgow 2018, contributi e premi dei prossimi Campionati Europei

Un'estate all'insegna dello sport per la città di Glasgow che ospiterà diverse manifestazioni contintentali dal 2 al 12 agosto prossimi, oltre agli sport acquatici si disputeranno infatti i Campionati Europei di altre discipline: ciclismo, golf, ginnastica,...
Read More

La forma dell’Acqua

Abbiamo parlato tante volte di quanto il nuoto ci metta a nudo di fronte alle nostre paure, costringendoci ad affrontare i più grandi limiti e a superarci, sul cronometro ma anche nei nostri profondi ostacoli caratteriali. Meno spesso ci siamo soffermati a riflettere...
Read More

Passiamo quindi alle semifinali, si apre il pomeriggio di gare con i 200 stile donne: Katie Ledecky 1.55.10, Leah Smith 1.56.73 (prevedibile dopo il passaggio dei 400), Allison Schmitt 1.57.05 e Missy Franklin 1.57.33. In ottica 4x200 sembrano imbattibili e a meno di sorprese sappaimo già chi farà le individuali.

200 farfalla uomini, Michael Phelps è in finale con il primo crono di 1’55.17 (VIDEO), si nota la chiusura a 31.11: crollo o freno a mano tirato? Lo scopriremo domani in finale. Dietro al Kid, con il coltello fra i denti, gli altri finalisti tutti dentro un secondo scarso dal 1’56.27 di Clark all’ultimo tempo utile di 1’57.10.

200 misti donne, tutto scontato: Dirado, Margalis, Cox, Leverenz in finale con tempi fra 2.10.09 e 2.11.42. Katinka permettendo potrebbero essere tutte pretendenti al podio di Rio. Segnaliamo l’assenza di Elizabeth Beisel, seconda qualificata nei 400 misti, che si è infortunata durante il riscaldamento (NEWS da Swimswam.com)

Oggi le batterie dei 100 stile uomini con la nuova rinuncia di Phelps… il suo futuro nello stile libero è incerto, niente staffette a Rio? A seguire i 200 rana maschili e 200 farfalla femminili.

(foto copertina: USA swimming on Facebook)

About The Author

?>