Select Page

Swimming World Cup 2016, un altro poker della Hosszú nel day 2 di Mosca

Swimming World Cup 2016, un altro poker della Hosszú nel day 2 di Mosca

Si chiude a Mosca la prima parte della Swimming World Cup 2016, che nel giro di due settimane ha toccato tre grandi capitali europee e regalato tre primati mondiali e diverse buone prestazioni.

La magiara Hosszú e il russo Morozov sono i vincitori di questo primo Cluster europeo, vittoria che porta in dote altri 50.000 dollari nelle tasche di questi atleti.

La seconda giornata moscovita non trova un padrone vero e proprio, ma parla decisamente al femminile grazie alle doppiette della Ottesen e di Yuliya Efimova, mentre la solita Hosszú cala il poker volando in fuga nella classifica a punti.

La danese neo bronzo con la staffetta mista danese ai Giochi di Rio completa i successi di ieri con la vittoria in apertura di giornata dei 100 stile (51”75) coronata poi da quella nei 50 farfalla (25”02). Per la Ottesen è il secondo poker consecutivo, infatti era riuscita a vincere le stesse quattro gare anche a Berlino mentre a Parigi aveva “lasciato” i 100 farfalla alla Hosszú.

La magiara dà il meglio di se nel day 2 di questa Coppa del Mondo: anche oggi arrivano infatti quattro vittorie: 100 dorso, 400 stile, 100 e 400 misti, salendo a quota sette qui a Mosca e 21 in totale! Ad un passo le 30 vittorie dello scorso anno, ma il vero obbiettivo saranno le 51 del 2014!

L’assenza della Atkinson non favorisce solo la stessa ungherese, che allunga ancor di più in classifica generale, ma anche la Efimova. La russa, dopo il bel 100 rana di ieri infila la tripletta aggiudicandosi prima i 50 in 29”19 e poi i 200, vinti davanti alla campionessa olimpica Rie Kaneto che aveva, sia a Parigi che a Berlino, confermato la sua supremazia.
Per la Efimova anche un buon 200 misti, chiuso terza e con il nuovo primato russo di 2’06”79, migliorando di poco quanto da lei già nuotato a Berlino.

Trials Australia: Campbell, Titmus, Chalmers e Larkin suonano la carica aussie. Esclusi Horton e Seebohm

La settimana di Trials a Brisbane ci ridà una nazionale australiana completa e motivata, pronta per riscattare l’edizione di Budapest 2017, forse la peggiore di sempre per il team down under, con soltanto 10 medaglie conquistate. Due anni fa l’unico titolo arrivò da...
Leggi

Gare in acque libere FIN: “istruzioni per l’uso”

Nonostante i nuovi regolamenti del nuoto di fondo siano stati pubblicati ormai da diversi mesi, solo ora con l'avvicendarsi delle prime settimane di gare in acque libere ci si rende conto di come una buona parte degli atleti, dei tecnici e dei responsabili di società...
Leggi

Setúbal, World Series #3: Bruni d’argento, quarta Bridi

Tappa numero tre per la FINA Marathon Swim World Series che dalle "bollenti" Seychelles - leggi QUI il REPORT - si trasferisce in Portogallo a Setúbal, in acqua per l'Italia Arianna Bridi e Rachele Bruni. Solo 46 atleti al via - 22 donne e 24 uomini - hanno gareggiato...
Leggi

Swim Stats, Trials 2019 a confronto

A poco più di un mese di distanza dall’appuntamento più importante del 2019 - i Mondiali di Gwangju, dal 21 al 28 luglio - quasi tutte le nazioni del mondo hanno disputato le rispettive selezioni interne per decidere le squadre che voleranno in Corea. Ad esclusione...
Leggi

Assoluti 2019, a Pozzobon e Occhipinti la 25 km di Piombino

Si sono conclusi i Campionati Italiani Assoluti di Nuoto in acque libere di Piombino, utili come selezione per i prossimi Campionati del Mondo di Gwangju (13 / 19 luglio) e per i Campionati Europei giovanili di Račice, in Repubblica Ceca (2 / 4 agosto). Il primo...
Leggi

Da Torino a Napoli, il viaggio della torcia delle Universiadi 2019

È partita martedì 4 giugno, da Torino, dove si svolse la prima Universiade esattamente 60 anni fa nel 1959, il percorso della Torcia della XXX Summer Universiade Napoli 2019. Oggi, 6 giugno la seconda tappa di Losanna per un passaggio nella sede della FISU; da qui la...
Leggi

Assoluti 2019, Piombino i vincitori di 5 e 10 km

Il mare di Piombino è la sede 2019 dei Campionati Italiani Assoluti di Nuoto in acque libere che serviranno come selezione per i prossimi Campionati del Mondo di Gwangju (13 / 19 luglio) e per i Campionati Europei giovanili di Račice, in Repubblica Ceca (2 / 4...
Leggi

World Series Para Swimming, la parola ai protagonisti di Lignano

Si è svolta dal 30 maggio al 2 giugno la tappa di Lignano Sabbiadoro delle World Series di nuoto paralimpico, nella piscina del Villaggio Bella Italia. L'Italia chiude al primo posto nel medagliere con 31 podi conquistati - 16 ori, 9 argenti e 6 bronzi - davanti a...
Leggi

Buona la seconda del Campus Aquae Swim Cup di Pavia

Un'organizzazione di successo quella della seconda edizione del Campus Aquae Swim Cup di Pavia - 1/2 giugno 2019 - che registra la crescita dei numeri e del livello tecnico delle gare. Un impianto all'avanguardia che ha permesso oltre alle gare di offrire divertimento...
Leggi

Champions Swim Series: Sjöström, King e Panziera regine a Indianapolis

Terza ed ultima tappa della FINA Champions Swim Series che dopo la Cina e l'Ungheria vola negli States, più precisamente nel tempio della velocità, ovvero Indianapolis. In terra USA non potevano mancare gli acuti dei padroni di casa, ma anche qualche squillo dal...
Leggi

Nessuna novità tra gli uomini: Chad Le Clos non riesce ad avvicinare il WR nei 100 farfalla, peggiorando quanto nuotato in Germania ma vincendo comunque in 49”01. Il sudafricano insegue nella generale Vladimir Morozov e i due si sono scontrati direttamente anche in vasca nella finale dei 50 stile, vinta dal russo in 20”98 di pochi centesimi meglio proprio di Le Clos che ha chiuso in 21”05.

Cameron van der Burgh continua imperterrito a conquistare i 100 rana, così come Mitch Larkin dimostra di non aver rivali nei 200 dorso (1’48”31) mentre nei 50 è ancora una volta beffato da Sankovič.
I misti sono orfani quest’anno di Verraszto ma al suo posto c’è il tedesco Philip Heintz che si aggiudica i 200 in 1’52”93 conquistando la distanza per la terza volta consecutiva.

La Russia, con Tikhobaev, Morozov, Ustinova e Kartashova vince la 4x50 stile mistaffetta.

Ora qualche settimana “libera” fino al 30 settembre, quando la Swimming World Cup ricomincerà in quel di Pechino, toccando poi Dubai, Doha, Singapore e Tokyo e chiudendo il suo cammino a Hong Kong a fine ottobre!

(Foto copertina: FINA.org)

Ti potrebbe interessare... clicca per aprire!

REGOLAMENTO della Swimming World Cup 2016

Sito ufficiale FINA/airwave Swimmin World Cup 2016

RISULTATI completi Mosca

VIDEO di tutte le gare

Report day 1 Mosca: CLICCA QUI

Report day 1 Berlino: CLICCA QUI

Report day 2 Berlino: CLICCA QUI

Report day 1 Parigi: CLICCA QUI

Report day 2 Parigi: CLICCA QUI

About The Author

Alessandro Foglio

Istruttore e nuotatore, segue il mondo del nuoto assoluto e tutti i suoi appuntamenti!

Ultimi Tweet

?>