Tutti gli occhi puntati sul duello LochtePhelps nei misti e invece il best performer della serata è stato Josh Prenot che nei 200 rana ha battuto il favorito Cordes facendo un filotto di record.

Adrian sarà presente a Rio per difendere il suo titolo olimpico dei 100 stile libero e con un crono di tutto rispetto, insieme allo specialista delle yards DresselAdams e Flickinger le qualificate dei 200 farfalla donne.

Scopriamo tutti i dettagli del quinto giorno degli U.S. Olympic Team Trials di Omaha.

200 rana uomini, nella prima finale di serata la vittoria che non ti aspetti, Kevin Cordes conduce come da aspettative la gara, fino ai 150 però! Nell’ultima vasca il crollo (34.41) e il sorpasso di Josh Prenot (Archive Photo via Tim Binning/TheSwimPictures.com) che con 2’07.17 si prende la qualificazione per Rio, il miglior crono 2016 e secondo mai nuotato al mondo, oltre al record americano stabilito a Roma 2009 (gommato) da Eric Shanteau. Nel mirino a Rio il WR di Yamaguchi distante solo 16 sentesimi!
Cordes rischia pure il secondo posto chiudendo in 2’08 netti a soli 14 centesimi Will Licon.

200 farfalla donne, Cammile Adams controlla la prima parte di gara e risale nella seconda per la vittoria in 2’06.80 disputerà la sua seconda olimpiade in questa prova, Hali Flickinger conquista il secondo posto disponibile in 2’07.50.

100 stile uomini, vola il campione olimpico Nathan Adrian che chiude in 47.72 migliorando di altri due decimi il tempo della semifinale. Agguanta il pass dell’individuale per Rio il re della vasca in yards Caeleb Dressel secondo in 48.23, mentre Ryan Held e Anthony Ervin (alla 3ª olimpiade dopo Sydney e Londra) andranno a completare la staffetta veloce (48.26 e 48.54).

Swim Stats, l’ItalNuoto nella storia degli Europei

Manca davvero poco al primo tuffo in piscina dei Campionati Europei di Budapest, l’evento che ci apre la strada verso le tanto agognate Olimpiadi di Tokyo, ed è quindi giunto il momento di vedere come è andata l’Italia nella storia di questa manifestazione.L’ITALIA...

Europei 2021 | Greg doppio oro Europeo: 5 e 10 km. Argento Gabbrielleschi, bronzo Bruni e Verani

Il lago artificiale Lupa Lake, pochi chilometri a nord di Budapest, è lo scenario del Campionato Europeo di fondo 2021, appuntamento che riunisce il mondo delle acque libere sulla strada verso Tokyo. Le temperature del lago, intorno ai 17 gradi, obbligano gli atleti...

Fatti di nuoto weekly: Budapest is coming

Mancano pochi giorni all’inizio delle gare in piscina, e Fatti di nuoto weekly torna con un’edizione scritta per ingannare l’attesa. Chi non ha voglia, dopo tutto questo tempo, di vedere finalmente GARE con in palio TITOLI?-72 A TOKYO Mentre in Giappone c'è chi ancora...

Europei 2021 | Gli azzurri del fondo al lago Lupa: domani si parte con la 5km

La Nazionale di fondo azzurra è sul campo gara dei Campionati Europei che si disputeranno dal 12 al 16 maggio nel bacino artificiale Lupa Lake, a pochi chilometri da Budapest. Le prove open water lasciano la tradizionale sede del lago Balaton, si disputeranno infatti...

Trials Cina, la Nazionale per Tokyo fra certezze e nomi nuovi

È un maggio a tinte orientali quello che si apre al mondo del nuoto. Misteriosi come sempre infatti sono andati in scena i Trials cinesi, che si sono svolti dal 30 aprile all’8 maggio a Qingdao. La forte squadrona cinese ha visto formarsi la sua ossatura principale in...

Il 17 maggio alle ore 18 uniti sotto la bandiera blu: #salviamolepiscine

La Federazione Italiana Nuoto ci invita ad unirci alla sua istanza dal 17 maggio alle ore 18:00, prima giornata di finali del nuoto ai Campionati Europei di Budapest, per un grido di allarme e sensibilizzazione che ci unisca come non mai per tornare a vivere con...

Swim Stats, analisi degli Europei pre-Olimpici

Quella del 2021 sarà la trentacinquesima edizione dei Campionati Europei di nuoto, la manifestazione più antica dell’intero panorama natatorio. I titoli continentali vennero messi in palio per la prima volta addirittura nel 1926, e da allora per molto tempo gli...

Europei 2021 | I 29 nuotatori paralimpici convocati per Funchal

Sono ventinove gli atleti - 16 uomini e 13 donne - convocati dal Direttore Tecnico Riccardo Vernole che parteciperanno alla VII edizione dei Campionati Europei di nuoto paralimpico in programma presso il Complexo de Penteada di Funchal (Portogallo) dal 16 al 22...

Fatti di nuoto weekly: Dalle parole ai fatti

Welcome back on Fatti di nuoto weekly, la rubrica che parla da tempi non sospetti di diritto di parola ed espressione (degli atleti) senza aver mai ascoltato Fedez né visto Pio ed Amedeo. Un motivo in più per iscriversi? (è gratis). INIZIO DISCLAIMERNon ho niente...

I Campionati Italiani Master di Nuoto si terranno su base Regionale

La Federazione Italiana Nuoto ha deciso, a causa del perdurare dell’emergenza sanitaria che ostacola lo svolgimento delle manifestazioni a livello nazionale, di fare svolgere il Campionato Italiano di Nuoto Master 2021 su base regionale. Le manifestazioni verranno...

Occupiamoci quindi delle semifinali e partiamo dall’ultima disputata, ma più attesa, i 200 misti uomini. Ryan Lochte spara tutte le sue cartucce in questa prova? Pare di sì! Phelps lo tallona. I due ‘vecchietti’ tentano di resistere alla generazione anni ’90 che incalza chiudendo in 1’56.71 (2° crono mondiale 2016) e 1’57.61. Il più vicino è David Nolan in 1’58.16, Michael Andrew 6° in 1’59.44 al WR Junior, tutti i finalisti sotto i 2 minuti. Aspettative in crescita per la finale di domani!

Proseguendo a ritroso nel programma i 200 rana donne, the queen-King ristabilisce gli equilibri momentanemanete persi in batteria nuotando il primo crono di 2’24.03, inseguono Lawrence 2’24.66 e Hannis 2’24.91, Ultimo tempo utile per la finale 2’26.75.

Nei 200 dorso uomini sfida a tre come nella gara dei 100, anche se cambiano i pretendenti: Ryan Murphy, Jacob Plebey e Tyler Clary: chi resterà fuori?!? Michael Taylor  si qualifica al 6° posto in 1’56.78 con il nuovo WR Junior.

Chiudiamo con i 100 stile donne: specialità senza una vera dominatrice e generazioni a confronto, primo crono della Weitzel (’96) con 53.57 seguita da Manuel (’96) in 53.64, quindi Weir (’86) e Vollmer (’87). Presente la delfinista Worrell e la Ledecky in finale col 7° tempo! Cercherà un posto anche nella 4×100???
Dentro anche Schmitt con l’ultimo crono di 54.07, fuori invece la dorsista Smoliga, Franklin e Coughlin.

Oggi in programma le batterie dei 50 stile (ultima chance per Greevers) e 100 farfalla uomini dove rivedremo e Phelps e forse Lochte. Per le donne il confronto Franklin-Dirado nei 200 dorso con l’incognita Beisel (sempre fuori?) e gli 800 stile con un solo posto disponibile causa-Ledecky.

(Foto copertina: By Andrew Mills | NJ Advance Media for NJ.com)

Share and Enjoy !

0Shares
0