Il day 6 dei Trials di Ohama regala una pagina storica non solo del nuoto statunitense ma mondiale. I due dominatori delle acque a stelle e strisce degli ultimi 10 anni, Michael Phelps e Ryan Lochte ancora una volta uno di fronte all’altro, probabilmente per l’ultima volta in suolo americano.

Scopriamo tutti i dettagli del sesto giorno degli U.S. Olympic Team Trials di Omaha.

La sfida finale l’avranno dove meritano, ovvero a Rio, con il detentore del record mondiale che proverà a strappare l’oro olimpico all’amico/nemico di infinite battaglie. In Brasile ci andranno a braccetto, un po’ come in questa finale dei 200 misti, con Phelps di poco più veloce in tutti gli stili e di poco sotto il muro dell’ 1’56” che gli vale il secondo crono mondiale dell’anno dietro ad Hagino. Lochte tocca in 1’56”22. Il resto è noia!

Se questo era il duello più atteso della giornata, tornando un passo indietro finiamo con il trovare colei che potrà rubare la scena a chiunque entrerà in acqua in quel dei Giochi. A Katie Ledecky non serve una finale, le basta la batteria. In quella degli 800 stile, a inizio mattina, stampa un 8’10”91 da brividi, nuotando in pratica due volte 4’05” e rotti, e azzerando i sogni di gloria delle avversarie. Si terrà il WR per Rio o lo stamperà già domani???

Il pomeriggio si era aperto con le semi dei 50 stile uomini, dove “nonno” Ervin conquistata la terza Olimpiade vuole anche la gara individuale, che con il 21”55 di questa sessione pare adesso più che probabile. E’ il terzo crono mondiale del 2016, ma in finale dovrà guardarsi da Adrian e Jones, anche loro sotto il 22” oltre a Dressel.

La prima finale in programma erano i 200 rana donne. Chi ferma più la regina Lilly King? Era dai Trials del 2004 che qualcuna non faceva l’accoppiata 100/200 rana, merito di una certa Amanda Beard. La giovane King non potrà ambire alle copertine patinate della celebre collega ma intanto vola ai Giochi con Molly Hannis in una finale tirata dove in quattro erano racchiuse in nove decimi.

Altra gara, altro 200, altre emozioni. I dorsisti USA sono quelli più in forma del momento, e dopo la sfida fratricida fra Plummer, Murphy e Grevers nei 100, arriva quella tra Clary, Pebley e lo stesso Murphy nella distanza doppia. Sono quest’ultimi, compagni di squadra della California Acquatics a strappare il pass per Rio: Murphy nuota in 1’53”95, cinque centesimi più lento del migliore al mondo di quest’anno Larkin che dopo i 100 avrà di cui preoccuparsi anche nei 200. Pebley rimane sull’ 1’54” alto mentre è out l’ennesimo oro olimpico in carica Clary, terzo e “rottamato” dai colleghi più giovani.

ISL2021 | The Final, sabato 4 dicembre live report

La squalifica della staffetta mista femminile dei Cali Condors, a causa di un presunto tocco irregolare in virata di Lilly King, ha acceso gli animi di atleti e fan alle ISL finals 2021! Gli Energy Standard ne hanno tratto beneficio e guidano la classifica parziale...

ISL2021 | The Final, venerdì 3 dicembre live report

La terza stagione della International Swimming League sta per volgere al termine: chi vincerà il trofeo di miglior team del 2021? I favoriti Cali Condors dovranno guardarsi le spalle dagli attacchi degli Energy Standard, campioni nel 2019, dei London Roar, il team più...

L’ItalNuoto per i Mondiali di Abu Dhabi

Al termine dei Campionati Assoluti, il direttore tecnico Cesare Butini ha comunicato la composizione della squadra che parteciperà ai Campionati del Mondo in vasca corta, dal 16 al 21 dicembre a Abu Dhabi.Convocati: Ilaria Bianchi (Fiamme Azzurre/NC Azzurra 91),...

Assoluti 2021 | Fangio quasi record, un altro Lamberti Campione

Corti nella vasca, corti nella durata, si chiude oggi questa edizione dei Campionati Italiani Assoluti, che verranno ricordati sicuramente come il capitolo finale della storia di Federica Pellegrini. Ma il nuoto non si ferma e già in mattinata abbiamo visto che c’è...

Assoluti 2021 | Cerasuolo e Stefanì, il nuovo che avanza

Una nuova giornata inizia allo Stadio del Nuoto di Riccione, la terza sessione di gare degli Assoluti Invernali mette in palio altri 8 titoli e le ultime possibilità di conquistare un posto in squadra per Mondiali di Abu Dhabi. La prima doccia fredda della giornata è...

Assoluti 2021 | Il recap della sessione 2 di Riccione e… grazie Fede!

Nella seconda sessione di gare agli Assoluti Invernali 2021 si assegnano 10 titoli, i pass per il Campionato Mondiale ma, soprattutto, si renderà onore alla infinita carriera di Federica Pellegrini, che saluta le gare ed il nuoto agonistico nell'abbraccio del suo...

Assoluti 2021 | Conferme e soprese nella prima giornata a Riccione

Prima sessione di gare allo Stadio del Nuoto di Riccione per questo Campionato Italiano Assoluto che oltre ad assegnare i titoli in vasca corta deciderà la formazione per i prossimi Campionati del Mondo di Abu Dhabi (16 / 21 dicembre). Nel pomeriggio di oggi - alle 18...

FINP Assoluti invernali in corta, la nuova stagione parte con 10 record del mondo

Lo Stadio del Nuoto di Riccione ha ospitato i Campionati Italiani Assoluti invernali in corta di nuoto paralimpico, che si sono disputati sabato 27 e domenica 28 novembre. Oltre 150 atleti, in rappresentanza di 46 società italiane, sono scesi in vasca per questo primo...

ISL2021 | Playoff Match #17, domenica 28 novembre live report

Ultima serata di playoff per la ISL 3, ultimi punti validi per cercare di agguantare la finale è tenere alto l’onore. Riusciranno gli Aqua Centurions ad aggiudicarsi il match nella serata d’addio alla ISL di Federica Pellegrini ? 100 SL F: Erika Brown (51.70) batte...

ISL2021 | Playoff Match #17, sabato 27 novembre live report

Nell’ultimo match di questi playoff, gli Aqua Centurions sono impegnati con i campioni in carica, i Cali Condors, gli Iron ed i Toronto Titans in una sfida che vale i punti per l’accesso alla finalissima. Chi riuscirà a passare il turno? 100 FA F: Niente world record...

Ancora 200 dorso, con le semi in femminile: Maya DiRado è avanti con 2’08” basso avvicinata da una Franklin in ripresa, forse galvanizzata dal pass dei 200 stile. E’ pur sempre l’oro olimpico in carica e non vuole fare la fine di Clary!

Dopo i 200 misti con il tasso più alto di medaglie d’oro olimpiche in acqua che possa ricordare (23 tra Phelps e Lochte) via alle frecce dei 100 stile donne: a dir la verità è una delle gare meno entusiasmanti a livello cronometrico di questi Trials. Manca l’acuto ma non la quantità: in sette sotto al 54” con Abbey Weitzel che registra il crono più veloce mai nuotato sul suolo americano, migliorando con 53”28 il 53”30 di Cate Campbell nel 2008. Con lei a Rio ci sarà per la prima volta anche Manuel Simone, seconda in 53”52. La Ledecky non fa il miracolo e i 100 li guarderà dalle tribune.

L’atto conclusivo di questa giornata sono la semifinale dei 100 farfalla uomini. E’ andata male ai vari Cseh, Le Clos e compagnia che scorrendo i risultati non trovano Michael Phelps tra i primi tre. Il campione olimpico e primatista mondiale in carica entra con il sesto tempo, a due decimi dall’eliminazione in una semi di livello mostruoso! Avanti Seth Stubblefield con 51”26 (quarto mondiale annuale) tallonato da Phillips con 51”28 e Shields con 51”49. Domani sarà spettacolo con papà Phelps, già lo aspettiamo, piazzerà la zampata dalla corsia 7?!?

(foto copertina: www.telegraph.co.uk)

Share and Enjoy !

Shares