Select Page

Nuoto, Hosszu e Le Clos i vincitori della World Cup FINA

Cala definitamente il sipario sull’edizione 2014 della WorldCup FINA, marcata dalla MastBank e con un montepremi superiore ai 2 milioni di $ per queste 7 tappe che hanno toccato la parte orientale del globo.

Un’evento in vasca corta che porta ulteriormente lustro allo sport del nuoto e riuscendo ad alzare il valore della vasca da 25 metri al pari di quello olimpionico, questo è uno dei risultati certi di questa manifestazione e grazie ai prossimi mondiali che si svolgeranno a Doha, 1° tappa di questa WorldCup, verrà sottolineato ulteriormente!

Katinka Hosszu e Chad Le Clos sono stati i i vincitori assoluti delle rispettive categorie e sono stati anche coloro che hanno incassato sicuramente di più, l’Ungherese porta a casa esattamente 994, 389,000 $ mentre Chad 474, 290,500 $,  quasi la metà della magiara.

L’Iron Lady ha collezionato medaglie su medaglie, con una media di circa 7 ori a tappa, non si è mai risparmiata ed è riuscita ad avere un ritmo impressionante, lasciandoci sbalorditi per la sua stacanovista abnegazione alla vittoria e collezionando diversi record nelle prime 4 tappe grazie ad una partenza super sprint, oggi forse è stata la sua giornata più “opaca”, ma visto il suo ritmo ci chiedevamo se anche lei fosse “umana”.. lo è!
Le medaglie di oggi sono “solo” 2 ori (100 dorso 56″94 e 100 misti), 1 argento (400 misti 4’23″66), 1 bronzo (200 farfalla 2’07″26), che si sommano ai 3 ori e 2 argento di ieri.

Chad Le Clos è il protagonista maschile, con una media gare totalmente diversa dalla Hosszu ma sicuramente con una percentuale altissima di primi posti, meno quantità più qualità!
Il sudafrcano è tra i migliori velocisti del mondo con una farfalla potentissima e subacquee da lasciarti senza fiato, un nuotatore che continua la sua scalata al vertice del ranking internazionale e che sicuramente non farà mancare lo spettacolo a dicembre in quel di Doha. Solo una gara per lui nella giornata conclusiva, ossia nei 100 farfalla, con il tempo di 48″74, davanti a Deibler 50″10 e il giapponese Seto con 50″71.

La protagonista di questa ultima tappa è stata sicuramente Mireia Belmonte Garcia, classe 1990, 168 cm. per 60 kg., la bella spagnola con gli occhi azzurri oggi ha deciso di prendere la scena alla sua “avversaria” magiara, collezionando ben 3 ori, il primo nei 400 misti vincendo di 1″ (4’22″68) la Hosszu (4’23″66), dominando i 200 farfalla con 2’04″57 davanti alla Hentke 2’05″84 e terza l’ungherese di ferro con 2’07″26 ed infine i 400 stile libero con 3’59″88 davanti alla Beisel 4’01″92 e la Carlin 4’02″89, Hosszu solo ottava 4’19″55.

Altra protagonista femminile è la giamaicana Atkinson, che ha mandato la lituana Meilutyte in crisi vincendo sempre gli ultimi scontri diretti, sia ieri che oggi,  vincendo i 50 rana con un 29″ secco, Meilutyte 29″26 e Maili 30″35, oltre l’altro oro arrivato dai i 200 rana vinti con il tempo di 2’17″84 e staccando la seconda classificata, la giapponese Imai 2’20″61.

Per la Dekker e Daniel Gyurta un oro a testa, l’olandese lo vince nei 50 farfalla con 25″13, seconda la Tao 25″72 e la D’Cruz con 25″77, mentre l’ungherese guadagna l’oro vincendo i 100 rana in 56″87, davanti a Schoeman 57″31 e Willis 59″28, sempre per la Dekker anche un’argento nei 100 stile libero (52″84) vinti dalla Mckeon 52″45, terza posizione per la O’Connor 53″29.

Rimane che aspettare l’anno prossimo, sperando di vedere qualche tappa nuotata in Italia poiché sarebbe uno spettacolo da non perdere per i tanti appassionati del nuoto!

Stay Tuned & Love Swim!

tutti i risultati: clicca qui 

Classifica Maschile

  1. Chad le Clos, 474, 290,500

  2. Daniel Gyurta, 344, 184,500

  3. Tom Shields, 225, 108,500

Classifica Femminile

  1. Katinka Hosszu, 994, 389,000

  2. Inge Dekker, 372, 178,500

  3. Alia Atkinson, 324, 120,000

Le migliore 3 prestazioni di ciascuna tappa:

Doha:

Men:

Daniel Gyurta, 200 breast, 2:01.06 – 990 pts – 24 bonus pts
Chad le Clos, 100 fly, 48.70 – 986 pts – 18 bonus pts
Marco Koch, 200 breast, 2:01.71 – 974 pts – 12 bonus pts

Women:

Katinka Hosszu, 200 IM, 2:02.61 (WR) – 1014 pts – 24 bonus pts
Alia Atkinson, 50 breast, 29.12 – 967 pts – 18 bonus pts
Inge Dekker, 100 fly, 56.05 – 947 pts – 12 bonus pts

Dubai

Men:

Daniel Gyurta, 200 breast, 2:00.48 – 1004 pts – 24 bonus pts
Chad le Clos, 100 fly, 48.59 – 993 pts – 18 bonus pts
Marco Koch, 200 breast, 2:01.28 – 984 pts – 12 bonus pts

Women:

Katinka Hosszu, 100 IM, 56.86 – 1031 pts – 24 bonus pts
Inge Dekker, 50 fly, 24.59 – 974 pts – 18 bonus pts
Alia Atkinson, 50 breast, 29.12 – 967 pts – 12 bonus pts
– Mireia Belmonte Garcia had 967 pts for her 800 free win, but Atkinson’s 957 pts from her 100 breast trumped Belmonte Garcia’s 925 in the 400 IM for the tiebreaker

Hong Kong

Men:
Chad le Clos, 100 fly, 48.56 – 995 pts – 24 bonus pts
Tom Shields, 100 fly, 49.02 – 967 pts – 18 bonus pts
Daniel Gyurta, 200 breast, 2:02.50 – 955 pts – 12 bonus pts

Women:
Katinka Hosszu, 100 back, 55.34 – 994 pts – 24 bonus pts
Alia Atkinson, 100 breast, 1:03.23 – 959 pts – 18 bonus pts
Inge Dekker, 100 fly, 56.03 – 948 pts – 12 bonus pts

Mosca

Men:
Daniel Gyurta, 200 breast, 2:01.88 – 970 pts – 24 bonus pts
Chad le Clos, 100 fly, 48.99 – 969 pts – 18 bonus pts
Marco Koch, 200 breast, 2:02.07 – 965 pts – 12 bonus pts

Women:
Katinka Hosszu, 200 back, 2:02.05 – 951 pts – 24 bonus pts
Inge Dekker, 100 fly, 56.08 – 945 pts – 18 bonus pts
Daryna Zevina, 200 back, 2:02.87 – 932 pts – 12 bonus pts

Pechino

Men:
Chad le Clos, 50 fly, 22.03 – 969 pts – 24 bonus pts
Daniel Gyurta, 200 breast, 2:03.40 – 935 pts – 18 bonus pts
Sun Yang, 400 free, 3:37.10 – 934 pts – 12 bonus pts

Women:
Katinka Hosszu, 100 IM, 58.11 – 966 pts – 24 bonus pts
Alia Atkinson, 50 breast, 29.15, 964 pts – 18 bonus pts
Ye Shiwen, 100 IM, 58.36, 953 pts – 12 bonus pts

Tokio

Men:
Chad le Clos, 200 fly, 1:49.20 – 982 pts – 24 bonus pts
Daiya Seto, 200 fly, 1:48.68 – 969 pts – 18 bonus pts
Daniel Gyurta, 200 breast, 2:02.12 – 964 pts – 12 bonus pts

Women:
Katinka Hosszu, 100 IM, 57.74 – 985 pts – 24 bonus pts
Alia Atkinson, 100 breast, 1:02.86 – 976 pts – 18 bonus pts
Emma McKeon, 200 free, 1:53.15 – 948 pts – 12 bonus pts

Singapore

Men:
Chad le Clos, 200 fly, 1:48.88 – 991 pts – 24 bonus pts
Daniel Gyurta, 200 breast, 2:02.30 – 960 pts – 18 bonus pts
Gergely Gyurta, 1500 free, 14:28.35 – 938 pts – 12 bonus pts

Women:
Alia Atkinson, 100 breast, 1:02.54 – 991 pts – 24 bonus pts
Mireia Belmonte, 400 IM, 4:22.68 – 979 pts – 18 bonus pts
Katinka Hosszu, 400 IM, 4:23.66 – 968 pts – 12 bonus pts

(fonte foto: FINA)

About The Author

?>