E’ l’Hamdan Sports Complex di Dubai a ospitare la prima giornata della quinta tappa della “Swimming World Cup 2016” che corre veloce per superare la metà del suo percorso.

Dalla Cina agli Emirati Arabi la sostanza non cambia: i big vincono sempre e a tutti gli altri restano le briciole.

Partiamo questa volta con la giornata di Katinka Hosszú. Ultimamente diamo per scontato quello che fa, ma il suo percorso in Coppa del Mondo è qualcosa di veramente unico.

Apre la sua giornata (ore 18.33 ) vincendo i 200 stile in 1’54’’37, lottando spalla a spalla con Madeline Groves che chiude seconda a poco più di un decimo. Per Katinka è il quinto successo su cinque e la vittoria numero 29 quest’anno.

Il programma non si esaurisce certo qui: passano dieci minuti (18.44) ed eccola in finale nei 100 farfalla, dove fa sudare Jeanette Ottesen che deve nuotare sul 56’’ basso per aver la meglio della magiara. Per la danese quarto successo dell’anno in questa prova (battuta, guarda un po’ solamente dalla Hosszú a Parigi). In seguito, non mancherà per lei anche il successo nei 50 stile.

Tornando alle imprese dell’Iron Lady, rieccola in vasca (19.11 ) per i 50 dorso, primo round della sfida con la Zevina. Ha la meglio Katinka che si impone in 26’’35, mentre la seconda parte della sfida tra le due – nei 200 dorso – la vince l’ucraina, abbastanza nettamente scendendo per tre centesimi sotto il 2’01’’. Qui la Hosszú è seconda e lontana a 2’04’’ e mezzo, ma di tossine nelle braccia ne aveva già eccome (siamo alle 20.22).

 

Prima spazio ancora a 200 misti (ore 19.19) vinti in 2’05’’87, con il 26° successo consecutivo, davanti alla connazionale Jakabos per poi chiudere la giornata con gli 800 stile (20.40) ovviamente vincendo!

In totale vola a 32 successi stagionali, e la rincorsa continua!!!

(Foto: K. Hosszú | Facebook)

Assoluti 2024 | Elenco iscritti, cosa possiamo aspettarci?

Sono uscite le entry list dei Campionati Assoluti Primaverili, che si svolgeranno allo Stadio del Nuoto di Riccione dal 5 al 9 marzo. Dopo aver provato a immaginare lo scenario e i duelli per i posti Olimpici disponibili, ora possiamo iniziare a ragionare su chi ci...

Fatti di nuoto Weekly: le acque mondiali e le acque della Senna

Nella settimana cuscinetto tra i Mondiali e gli Assoluti dobbiamo dare spazio ad alcune notizie sparse che vengono dal mondo del nuoto e dintorni. Perché Fatti di nuoto Weekly è qui anche per questo, giusto?La Senna A Parigi 2024 si nuoterà nella Senna, forse. Il...

Verso gli Assoluti 2024, il punto sui probabili Olimpici del Nuoto

Manca una settimana ai Campionati Assoluti Primaverili di Riccione, tappa fondamentale per l’avvicinamento del team italiano all’appuntamento Olimpico di Parigi 2024, ed è quindi arrivato il momento di fare un pò di chiarezza.Nel complicato intricarsi di regole,...

SwimStats, il Mondiale di Doha 2024 in 10 punti

Ultimo approfondimento Mondiale con 10 numeri da ricordare direttamente da Doha 2024.Gli atleti italiani qualificati per Parigi Se Doha doveva essere una prova generale, allora direi che è andata bene. L’Italia ne esce con diverse certezze, una su tutte la...

Speciale Master, Coopernuoto trionfa ai Regionali Emilia Romagna 2024

Archiviati i Campionati Regionali Emilia Romagna che si sono svolti domenica 11 e 18 febbraio 2024 presso lo Stadio del Nuoto di Riccione che si conferma uno dei migliori impianti natatori a livello di ospitalità e logistica per le manifestazioni natatorie. Cinque i...

Parigi 2024, 28 pass per l’Italia del nuoto alle Paralimpiadi

Il World Para Swimming ha comunicato il numero di slot assegnati all'Italia per le Paralimpiadi di Parigi 2024. Sono ben 28 - 16 maschili e 12 femminili - i pass guadagnati dall’Italia per la partecipazione ai prossimi Giochi Paralimpici che si terranno dal 28 agosto...

Fatti di nuoto Weekly: tre cose da Doha

I Mondiali di Doha sono finiti, ma non la voglia di parlarne. Dell’Italia abbiamo già parlato in lungo e in largo, quindi in Fatti di nuoto Weekly troviamo altri tre temi per raccontare la rassegna iridata più vicina alle Olimpiadi di sempre.La Cina È stato...

Swim.Mi.CUP Night Edition 2024, successo per la terza edizione all’Aquamore Bocconi

Mentre a Doha andava in scena la penultima giornata dei Campionati Mondiali, Milano si faceva bella per una notte a tutto nuoto grazie Swim.mi.cup Night Edition 2024, direttamente dal Bocconi Sport Center. Mancavano ovviamente i big azzurri ed è stata questa...

Doha 2024 | Quanto valgono le medaglie Mondiali degli italiani?

Un piccolo ragionamento, medaglia per medaglia - in rigoroso ordine cronologico - su ogni podio italiano a Doha 2024. Che valore ha? Dove può portare?Argento 4x100 stile libero uomini Se alla vigilia avessimo dovuto mettere qualche medaglia già in cassaforte, la 4x100...

Doha 2024 | Mondiali, finali day8: bronzo per Pilato, Franceschi e mista maschi, l’Italia chiude con 12 medaglie

Siamo arrivati all'ultima giornata di questi strani e spettacolari Campionati del Mondo, con sei italiani impegnati nelle otto finali. Dall'Aspire Dome di Doha, eccovi il nostro report!50 dorso uomini Nonostante nuoti completamente contro la corsia, Isaac Cooper è...

Chiuso questo doveroso omaggio all’Iron Lady (sperando di aver fatto cosa gradita al suo grande fan bierre), ecco una rapida carrellata dei migliori risultati.

Vladimir Morozov continua la lotta per il primato della classifica generale maschile: ennesima doppietta 100 stile / 100 misti, gara questa che con 51’’05 gli permette di aver attualmente il miglior punteggio assoluto del meeting, ma dovrà aspettar domani per sapere se vincerà gli eventuali 24 punti in più. Racimola qualcosa ancora dalla rana, per ora nei 50 dove è secondo alle spalle di Felipe Lima.

Lotta aperta con Chad Le Clos, un altro che non risparmia quantità e qualità. Continua infatti il suo cammino imperterrito sia nei 50 farfalla (22’’08) che nei 200 (1’49’’71) portandosi a 14 trionfi in altrettante prove del delfino.

Da segnalare in negativo il flop di James Guy nei 400 stile, battuto sia Hurley che da Brown, mente la gara più spettacolare restano i 100 rana femminili. Meili, Atkinson ed Efimova sono tutte in meno di due decimi, con la statunitense che vince in 1’03’’26 bissando il successo di Berlino.

A fine giornata Daiya Seto, stampa nei 400 misti il miglior crono stagionale di Coppa con 4’00’’93, prima che le mistaffette 4×50 mista chiudessero il Day 1 con la vittoria della Russia (Donec, Efimova, Lovtcova, Morozov).

Oggi Day 2 con l’inizio delle finali a partire dalle 16.30 italiane!

(Foto copertina: FINA.org)

LINK UTILI - CLICCA QUI

QUI tutti i risultati della tappa di Dubai: CLICCA QUI

Tutti i VINCITORI gara per gara, tappa per tappa del 2016

WC2016 – Day 1 Pechino: CLICCA QUI

WC2016 – Day 2 Pechino: CLICCA QUI

WC2016 – Day 1 Parigi: CLICCA QUI

WC2016 – Day 2 Parigi: CLICCA QUI

WC2016 – Day 1 Berlino: CLICCA QUI

WC2016 – Day 2 Berlino: CLICCA QUI

WC2016 – Day 1 Mosca: CLICCA QUI

WC2016 – Day 2 Mosca: CLICCA QUI